Qualche curiosità sui delfini

La parola “delfino” deriva dal greco “delphus” che significa “utero” e si riferisce al fatto che i delfini sono mammiferi , ma questo sicuramente lo sapete già. Forse però non sapete che possono arrivare ad essere lunghi anche dieci metri e a pesare fino a 6 tonnellate , infatti anche la temibile orca , considerata una predatrice, appartiene alla famiglia dei delfini! La loro struttura corporea è molto robusta , e guardando con attenzione si nota che  tra dorso e fianchi vi è un disegno a forma di clessidra! Vi sono infatti due macchie allungate, una di colore grigio, e l’altra, vicino al capo, di colore giallo. La testa del delfino poi, oltre a contenere un organo molto voluminoso usato per l’orientamento e la ricerca di cibo , contiene anche un cervello che per complessità può essere paragonato a quello dell’uomo! I delfini sono probabilmente gli animali marini più carismatici, popolari e intelligenti. Con la loro espressione facciale, che li fa sembrare sempre sorridenti, sono un simbolo d’allegria e libertà. Questi animali ci ricordano cose molto positive, basti pensare al famosissimo Flipper, un delfino che è stato per molto tempo la star acquatica numero uno. Inoltre, appartengono a una delle specie più numerose al mondo. Esistono più di 30 specie di delfini distribuite tra i mari e gli oceani. Possono essere considerati “i cani del mare” in quanto sono molto amichevoli e si relazionano eccellentemente con gli umani. Negli occhi dei delfini è presente il tapetum lucidum, uno strato posto dietro la retina e simile a una membrana che permette ai tursiopi di vedere bene anche in caso di scarsa illuminazione. I delfini sott’acqua diventano “senza peso”. Ciò avviene perché l’acqua ha una densità maggiore rispetto ai loro corpi permettendogli, così, di restare immobili e realizzare agili capriole sottomarine. I delfini dormono spegnendo solo metà cervello. Questo avviene perché i delfini, rispetto a noi, hanno una respirazione volontaria e  per respirare hanno bisogno di mantenersi in uno stato di semi coscienza.Le vertebre del collo dei delfini sono 7 come in quasi tutti i mammiferi del mondo, giraffa inclusa. Mentre le vertebre della giraffa sono molto grandi, quelle del delfino sono molto sottili e parzialmente fuse le une nelle altre.I delfini sono in grado di distinguere gli esseri umani dagli altri animali? Gli esperti stanno ancora cercando di rispondere a questa domanda. Alcuni studi mostrano nei delfini la capacità di percepire situazioni di pericolo ma è necessario un ulteriore approfondimento per conoscere la vera natura della loro psiche.Il delfino si è adattato perfettamente alla vita in mare. Ha dei potenti muscoli nella coda che gli permettono una forte spinta e delle pinne laterali che lo fanno muovere agilmente. Il suo corpo è affusolato, liscio e scivola nell’acqua alla velocità di oltre 50 Km orari. I delfini sono, inoltre, animali a sangue caldo e devono quindi essere in grado di conservare il calore del corpo. Per questo motivo hanno dimensioni maggiori rispetto agli animali a sangue freddo.Hanno una Lunghezza media di 200-250 cm e un Peso medio di 70-130 kg. Hanno una longevità di 25-30 anni. Il delfino è socievole, giocherellone e simpatico. Sta volentieri in compagnia sia dei suoi simili che degli umani. Ama fare le acrobazie, la sua grande agilità gli permette di fare salti anche di 7 metri fuori dall’acqua. I polmoni del delfino sono in grado di permettergli di stare sott’acqua per 15 minuti. Per respirare può usare lo sfiatatoio che ha sulla testa senza uscire dall’acqua. Per orientarsi, il delfino usa il sonar (un apparato che emette dei suoni ripetuti e perticolari che propagandosi nell’acqua per mettono al delfino di orientarsi e di capire se c’è un ostacolo). Il sonar emette suoni che si espandono fino a 200 metri di distanza. ll loro apparato circolatoriocontribuisce al risparmio di calore; il sangue, infatti, si raffredda a mano a mano che scorre verso le estremità del corpo. I vasi sanguigni presenti nella code, nelle pinne pettorali e in quella dorsale sono quindi sistemati in modo che il sangue che ne defluisce venga riscaldato prima di ritornare ad altre parti del corpo. I delfini cacciano in gruppo. Si nutrono di pesce (aringhe, capelin), di calamarie anche di crostacei, a seconda delle diverse specie e della disponibilità. I molti denti dei delfini, piccoli, taglienti ed appuntiti, non servono per masticare il cibo, che viene inghiottito intero, ma semplicemente ad afferrare il pesce viscido. Per cacciare arrivano ad una profondità di oltre 200 metri. Grazie a il portale dei bambini , Animali dal mondo ,

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.